Ultras nel ricordo di Stefano Cucchi

La terribile vicenda della morte di Stefano Cucchi, non ha lasciato indifferenti gli ultrà, che in ogni occasione, non hanno dimenticato il ragazzo romano ed hanno, per quanto possibile, dimostrato sempre il loro affetto nei confronti della sorella e di tutta la famiglia colpita da questo dolore atroce.

Nel 2009, nella Capitale, Stefano viene fermato dai Carabinieri. A seguito di un controllo e di una perquisizione viene ritrovato in possesso di pasticche (per curare l’epilessia) e di altre sostanze stupefacenti. Viene tenuto in caserma per custodia cautelare, poi processato per direttissima.
Durante l’udienza si presenta con volto ed occhi tumefatti. Si pensa a violenze e percosse da parte degli agenti. Il processo è rimandato, il ragazzo resta dietro le sbarre a Regina Coeli.

Il fisico è elise, le condizioni fisiche purtroppo peggiorano. Si riscontrano così, tra le altre, ecchimosi alle gambe, frattura della mascella, emorragia alla vescica, lesioni addominali e fratture alla spina dorsale.
Da lì a poco, Stefano, dopo un ricovero urgente, morirà. Comincia, senza esclusione di colpi, la battaglia legale tra la famiglia Cucchi e l’arma dei Carabinieri, che coinvolge anche l’opinione pubblica.

Da Messina, come in questo video, a Torino, da Napoli a Roma ed in tutti gli stadi italiani, le Curve, hanno sempre cantato e continueranno a farlo in onore di Stefano, ma anche di Gabbo, di Ciro Esposito e tutti gli altri tifosi scomparsi…
Condividi
Nessun voto

Lascia il tuo commento!

Video più visti

Discorso del Bocia ai giocatori dell'Atalanta

"Chi sbaglia un passaggio da domani sarà applaudito", una delle frasi più impo...

Scontri ultras Frosinone - Verona

Partita molto sentita da entrambe le tifoserie, quelle del Frosinone e del Veron...

Ultras Curva Sud Milan arrivano a Verona

Questo video è stato girato un paio d'anni fa nei pressi della stazione di Vero...

Contestazione ultras Hellas Verona

Ennesima sconfitta per l'Hellas Verona di questo campionato che fa esplodere la...


Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!